ONLINE – Messa esequiale mart.29 dicembre alle ore 11.00

Ai Sacerdoti, Consacrati e Fedeli Laici del Vicariato Apostolico d’Istanbul.

La sera di martedì 22 dicembre alle ore 23.15 circa è venuto a mancare all’età di 68 anni, chiamato dal Padre celeste, il nostro fratello Vescovo Monsignor Rubén TIERRABLANCA GONZALEZ OFM, Vescovo Titolare di Tubernuca e Vicario Apostolico di Istanbul. Era ricoverato nell’ospedale dell’Università Koç dal 2 dicembre. 

In questa mesta circostanza presentiamo le nostre condoglianze alla sorella, signora Celia, alla Famiglia Religiosa dei Frati Minori, a tutti i suoi stretti collaboratori e ai fedeli del Vicariato che ne piangono la perdita. 

Che il Signore ricompensi il nostro fratello Mons. Rubén per il dono della sua vita consacrata al servizio della Chiesa, e il Signore Gesù lo accolga come servitore buono e fedele nella gioia del suo regno. 

Sarà celebrata la messa esequiale martedì 29 dicembre alle ore 11.00 nella cattedrale absente cadavere, e dopo la messa seguirà la tumulazione nel cimitero di Feriköy alle ore 13.00. I posti sono limitati, e l’ingresso alla cattedrale sarà permesso a coloro che avranno un biglietto dalla loro parrocchia. Sarà trasmessa la cerimonia su SAT-TÜRK. Si raccomanda che la partecipazione avvenga soprattutto assistendo alla trasmissione in diretta su SAT-7 TÜRK.  

Per coloro che lo desiderano, è possibile visitare la cattedrale per una preghiera di suffragio. 

A causa delle limitazioni imposte dalla pandemia, si può lasciare un messaggio di condoglianze su questo sito: https://www.facebook.com/ruben.tierrablanca.39/

 

Nomina del Vescovo Ausiliare del Vicariato Apostolico di Anatolia (Turchia)

Il Santo Padre ha nominato Vescovo Ausiliare del Vicariato Apostolico di Anatolia (Turchia) il Rev.do Padre Antuan Ilgit della Compagnia di Gesù, finora Vicario Generale e Cancelliere del medesimo Vicariato, nonché professore di Teologia Morale e Bioetica presso la Sezione San Luigi della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, assegnandogli la Sede titolare di Tubernuca.

Curriculum vitae

S.E. Mons. Antuan Ilgit è nato il 22 giugno 1972 a Hersbruck (Germania Repubblica Federale) da genitori turchi ed è cresciuto i primi anni in Germania per poi trasferirsi in Turchia con la famiglia. Ha conseguito nel 1994 una laurea quadriennale in Pubblica Amministrazione presso la Facoltà di Scienze economiche e amministrative della Gazi Üniversitesi (Ankara). Dopo i primi passi nella vita religiosa nell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini (Provincia dell’Emilia-Romagna), il 1° novembre 2005, a Genova, è entrato nel Noviziato della Compagnia di Gesù (Provincia d’Italia). Nel 2007, a Padova, ha emesso i Primi Voti. Dopo il baccalaureato in teologia presso la Pontificia Università Gregoriana (2008), ha conseguito la licenza in Teologia Morale con indirizzo in bioetica presso l’Accademia Alfonsiana della Pontificia Università Lateranense (2011). Inviato poi negli Stati Uniti d’America per studi speciali, ha conseguito prima un Master biennale in Etica della Medicina presso la Saint Joseph’s University (2013) e poi un dottorato canonico in Teologia Morale presso la School of Theology and Ministry del Boston College (2017).

Nel corso dei suoi studi speciali è stato nominato membro dell’Alpha Sigma Nu Honor Society of Jesuit Institutions of Higher Education, dell’Alpha Epsilon Lambda National Honor Society – Omega Chapter della Saint Joseph’s University e del FASPE (Fellowships at Auschwitz for the Study of Professional Ethics).

Ė socio fondatore di Amici del Medio Oriente odv.

Ha ricevuto l’ordinazione presbiterale dall’Em. Card. Giovanni Lajolo il 26 giugno 2010 nella Chiesa del Gesù a Roma. Dal settembre 2020 ad aprile 2021 ha svolto l’ultimo anno di formazione (Terza Probazione) a Salamanca (Spagna). Ha emesso la Professione Solenne nella Compagnia di Gesù il 19 novembre 2022 ad Ankara.

Nel corso della sua vita come presbitero, ha svolto i seguenti incarichi: assistente del Parroco della comunità cattolica di lingua turca della parrocchia di Meryemana ad Ankara; economo della comunità dei Padri Gesuiti (2010-2011); animatore di comunità, membro dell’équipe formativa e padre spirituale presso il Pontificio Seminario Campano Interregionale di Napoli (2017-2020); docente di Teologia Morale e Bioetica presso la Sezione San Luigi della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale (dal 2017 fino al presente); coordinatore nazionale per la Pastorale giovanile e vocazionale della Conferenza Episcopale Turca (dal 2022 fino al presente); Vicario Generale e Cancelliere del Vicariato Apostolico di Anatolia (dal 2022 fino al presente).

Dichiarazione ufficiale di Monsignore Martin KMETEC, Presidente della Conferenza Episcopale Cattolica di Turchia

La dichiarazione ufficiale di Monsignore Martin KMETEC, Presidente della Conferenza Episcopale Cattolica di Turchia e Arcivescovo di İzmir, a causa della dichiarazione di Halil KONAKÇI, Imam della Moschea Pendik Ulu Çınar, riguardo alla Santa Vergine Maria, è la seguente.

Mons. Sabri ANAR, eletto Arcivescovo di Diarbekir (Amida) dei Caldei (Türkiye)

Il Sinodo della Chiesa Caldea di Baghdad dei Caldei ha eletto il Rev. Sabri Anar, finora Parroco della comunità di Arnouville (Francia) come Arcivescovo di Diyarbekir dei Caldei in Turchia. A questa elezione l’approvazione di Sua Santità Papa Francesco è stata consentita.

Curriculum vitae

Mons. Sabri Anar è nato il 1° gennaio 1966 a Uludere in Turchia. Ha cominciato la sua formazione nel Seminario Minore dei Frati Minori Francescani a Istanbul e successivamente, nel 1985, è entrato nel Seminario Patriarcale Caldeo a Baghdad.

Il 10 novembre 1990 ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale a Parigi, dove ha iniziato il suo servizio pastorale per la comunità caldea della regione dell’Île de France. Dal 1990 al 2006 è stato Vicario Parrocchiale di St. Thomas Apôtre a Sarcelles e successivamente Parroco della medesima Chiesa.

Dal 2016 è stato Responsabile della Chiesa di St. Jean Apôtre ad Arnouville.

Nell’anno 2017 è stato nominato Corepiscopo nella Chiesa Caldea. Ha conseguito il Master in Catechetica presso l’Institut Catholique de Paris.

Messa del Mercoledì delle Ceneri (22 febbraio) nella Cattedrale dello Spirito Santo

Cari fratelli e sorelle,

il nostro Vescovo, mons. Massimiliano Palinuro, vi invita alla celebrazione della Messa del Mercoledì delle Ceneri (22 febbraio) nella Cattedrale dello Spirito Santo.

La Messa avrà luogo dopo la Confessione dei peccati (mistero di pentimento e riconciliazione) alle 18:00, seguita dalla Santa Messa e dall’imposizione delle ceneri alle 19:00.

Ash wednesday cross, crucifix made of ash, dust

IL CONSIGLIO DELLE CONFERENCE EPISCOPALI D’EUROPA PUBBLICA UNA DICHIARAZIONE PER IL TERREMOTO NEL SUD DELLA TURCHIA E NEL NORD DELLA SYRIA


I Presidenti del Consiglio dei Vescovi dei paesi d’Europa presenti a Praga per l’Incontro sinodale di livello continentale hanno diffuso un comunicato sugli effetti del terremoto che ha provocato gravi danni nel sud della Turchia e nel nord della Siria.

Nel comunicato si afferma che si prega per tutti coloro che sono stati colpiti dal terremoto e che le attività di soccorso e sostegno della Caritas stanno fornendo attivamente.

Messaggio Di Mons. Martin Kmetec, Presidente della CET a Vicariato Apostolico Anatolia

Dopo le scosse di assestamento, un secondo terremoto di magnitudo 7,6 e 5 km sotto terra si è verificato nel distretto Ekinözü di Kahramanmaraş alle 13.24 TSI, secondo l’Osservatorio Kandilli. C’è un problema di comunicazione nella regione a causa di interruzioni di corrente e danni.

Si è verificata un’ammaccatura sulla pista dell’aeroporto di Hatay. Ci sono gravi danni alle autostrade, quindi c’è un problema nella consegna degli aiuti alla regione.

Le campagne di aiuto sono organizzate dai servizi della società civile, dai comuni, dalle istituzioni educative e dai gruppi religiosi.

Il vicepresidente Fuat Oktay ha rilasciato dichiarazioni sul terremoto di magnitudo 7,7 che si è verificato a Kahramanmaraş e ha colpito 10 province. Oktay ha dichiarato: “Abbiamo un totale di 284 morti, 2mila 23 feriti e 1710 edifici distrutti”.

115ª ASSEMBLEA GENERALE DELLA CET

Dal 9 al 12 gennaio 2023 a Iskenderun si è svolta la 115° Assemblea Generale della Conferenza Episcopale Cattolica di Turchia.

La prima giornata è stata dedicata alla riflessione sulla Parola di Dio. Guidati da Mons. Paolo Bizzeti, i Vescovi hanno riservato la parte iniziale del loro incontro alla meditazione della Sacra Scrittura.

Nel corso dei due giorni seguenti gli incontri si sono svolti nella sala riunioni del Vicariato Apostolico di Anatolia, alla presenza del Nunzio Apostolico, S. E. Mons. Marek Solczynski. Inizialmente si è dato spazio ad una condivisione fraterna degli eventi che hanno caratterizzato il periodo di tempo intercorso a partire dall’ultima riunione, mettendo in comune le gioie e i dolori vissuti, le sfide e le prospettive per il futuro.

Si è stabilito che S. E. Mons. Martin Kmetec rappresenterà la CET nella fase continentale del Sinodo dei Vescovi, che sarà celebrata a Praga (5-12 febbraio 2023), mentre Mons. Massimiliano Palinuro sarà il rappresentante della CET a Roma nella fase finale.

P. Antuan Ilgit, incaricato nazionale per la Pastorale Giovanile, ha presentato la sua proposta di partecipazione all’incontro internazionale dei giovani a Lisbona (Portogallo) in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù (1-6 agosto 2023). Sarà sua cura contattare i responsabili locali per organizzare la presenza dei nostri giovani all’evento.
È stata effettuata la programmazione di alcuni eventi a livello di Chiesa locale e universale e sono stati scelti i rappresentanti che verranno invitati a partecipare attivamente alle iniziative. Tra gli appuntamenti di rilievo: Convegno Internazionale “Pastori e fedeli laici chiamati a camminare insieme”, Dicastero per i laici, famiglia e vita (Vaticano, 16 – 18 febbraio 2023); Incontro della Sezione Catechesi del CCEE, Lubiana, in Slovenia (25 al 27 aprile 2023); Anno giubilare 2025, Congresso Eucaristico, giubileo del Concilio di Nicea (2025).
Riguardo al Tribunale ecclesiastico, su proposta del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica viene deciso un incontro annuale di formazione giuridica per i responsabili diocesani, aperto a tutti i sacerdoti interessati.
La nuova traduzione dei libri liturgici per il rito latino procede speditamente e con buoni risultati. La Commissione lavora presso l’episcopio del Vicariato Apostolico di Istanbul. Si prevede un convegno teologico e linguistico e una edizione ad experimentum prima della pubblicazione definitiva. I vescovi hanno discusso anche su alcuni termini la cui traduzione richiede un lavoro più complesso ed una più approfondita riflessione.
La rivista Présence sarà riorganizzata per diventare espressione della vita e della spiritualità della Chiesa di Turchia, nonché strumento di evangelizzazione ed educazione alla fede per tutte le realtà ecclesiali locali.  Suor Enza Ricciardi è stata scelta come direttrice della rivista e coordinatrice della redazione, che lavorerà in stretta collaborazione con i rappresentanti delle diverse diocesi.
La Commissione della catechesi ha proposto per l’anno in corso l’organizzazione di un Simposio, al fine di discutere e approfondire tematiche utili a migliorare la formazione e l’educazione dei cristiani in Turchia. Appena possibile verranno forniti i dettagli contenutistici ed organizzativi.
È stato precisato che la rassegna stampa, servizio offerto dalla segreteria della CET non è una divulgazione delle opinioni della Conferenza Episcopale ma dei mass media del Pese.
La prossima riunione sarà organizzata tra il 9 e l’11 luglio 2023 a Büyükada (Istanbul), presso la casa della Nunziatura Apostolica